Conto corrente online: come aprirlo

Fino a poco tempo fa per aprire un conto corrente bancario bisognava recarsi fisicamente presso la filiale dell’istituto di credito scelta, chiedere informazioni sulle varie possibilità offerte ed iniziare la pratica per l’apertura di un conto a proprio nome.

Ultimamente sono diventati sempre più diffusi i cosiddetti conti correnti online, dei veri e propri conti correnti, in tutto e per tutto uguali ai loro “fratelli maggiori” da stipulare direttamente in Banca,  grazie al quale operare quasi esclusivamente online non solo per visionare il proprio estratto periodico ma anche per svolgere funzioni come l’invio di bonifici, il pagamento di modelli F24 e così via.

I conti correnti online, inoltre, proprio per la mancanza del rapporto diretto nella maggior parte dei casi con uno sportellista di filiale, permettono di abbattere notevolmente i costi di gestione garantendo un significativo risparmio annuale su canoni ed operazioni.

Cerchiamo quindi di capire nello specifico la burocrazia di un conto corrente online e come aprirlo anche avvalendoci delle preziose informazioni trovate su contocorrenteonline.com. Partiamo da un presupposto fondamentale: i documenti obbligatori richiesti per l’apertura di un simile conto sono i medesimi richiesti per aprirne uno in filiale. Detto ciò, niente paura: i documenti da fornire sono una copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità e quella del proprio codice fiscale (nel formato tessera sanitaria, anch’essa da presentare necessariamente non scaduta).

Solitamente non vengono chiesti ai futuri correntisti altri documenti particolari, soprattutto in casi come quello di un conto corrente online che non prevede canoni mensili/annuali di gestione. In alcuni casi, però, determinate Banche potrebbero richiedere la presentazione dell’ultima busta paga o dell’ultima Certificazione Unica presentata. Questa cautela, ormai ampiamente superata nella maggior parte dei casi, era necessaria per assicurarsi che il correntista provasse concretamente di poter provvedere alle spese periodiche necessarie al mantenimento del proprio conto corrente.

Chi apre un conto corrente online e contestualmente deve provvedere alla chiusura del vecchio conto bancario può in molti casi farsi aiutare dal nuovo istituto di credito nel prelievo del denaro rimanente sul vecchio conto e nell’espletamento veloce della pratica di chiusura. Trattandosi di un servizio aggiuntivo non previsto da tutte le Banche, chi volesse sfruttare questa possibilità dovrà preventivamente prendere contatti con la nuova Banca per accertarsi dell’esistenza di questa pratica.

Leave a Reply