Sollecito pagamento: quando è utile e come effettuarlo?

Ogni qual volta un’azienda si trova ad avere a che fare con un cliente che non effettua il pagamento dovuto nei tempi prestabiliti, è possibile intraprendere la strada del sollecito pagamento, inviando quindi al cliente una lettera in cui si chiede che il pagamento venga effettuato quanto prima. Ma il sollecito pagamento è sempre utile? A nostro avviso sì, è sempre utile in quanto è un modo per evitare inutili discussioni con i propri clienti e per riuscire a trovare una soluzione al problema nel minor tempo possibile, instaurando una comunicazione con il proprio cliente e cercando anche ovviamente di venirgli incontro in caso di problemi gravi. Ci sentiamo però in dovere di sottolineare che spesso quando il pagamento dovuto è di somme davvero molto elevate e i tempi non sono stati rispettati non di qualche settimana appena ma di mesi e mesi, allora è molto probabile che il sollecito pagamenti non porti ad alcun tipo di risultato. Provateci comunque, ma è bene iniziare questo iter con le mani avanti, consapevoli che probabilmente non riuscirete in questo modo ad ottenere i vostri soldi.

Ma come effettuare un sollecito pagamento? Non ci sono al riguardo delle indicazioni ben precise che devono necessariamente essere seguite per legge, ma è importante ricordare che dovrete avere una prova dell’invio del sollecito e della ricezione da parte del vostro cliente debitore. Questo perché nel caso in cui il sollecito non porti al risultato sperato, sarà poi più semplice intraprendere altre strade. Quindi vi consigliamo caldamente di inviare la lettera di sollecito con raccomandata con ricevuta di ritorno oppure alla posta elettronica certificata. Altri mezzi di invio non vi offrono alcun tipo di documento che attesti il vostro sollecito e sono quindi sconsigliati. Sul sollecito deve essere indicata la fonte del diritto che voi vantate, l’importo preciso con eventuali interessi, la data entro la quale richiedete che il debito venga estinto, l’indicazione della possibilità di tutelarsi anche in modo giudiziale nel caso in cui il pagamento non venga effettuato.

Sono sicuramente molti i dettagli da prendere in considerazione e proprio per questo motivo viene spontaneo chiedersi se sia bene provvedere alla realizzazione della lettera di sollecitoin modo del tutto autonomo o se sia preferibile fare affidamento su dei professionisti del settore. A nostro avviso fare affidamento su dei professionisti è sempre bene, così da avere la certezza che la lettera sia stata redatta nel modo corretto, così da avere un referente a propria completa disposizione nel caso in cui il debitore non abbia intenzione di pagare. Nel caso ciò accada, i professionisti sono in grado di tentare una strada stragiudiziale al fine di riuscire a trovare un accordo, soprattutto cercando di sondare il terreno per capire il motivo del mancato pagamento. Spesso la strada stragiudiziale porta al risultato sperato, ma nel caso in cui ciò non fosse possibile i professionisti sono in grado di far scendere in campo la loro esperienza legale al fine di riuscire a portare la situazione ad una risoluzione quanto prima direttamente davanti al giudice.

Leave a Reply